Menu
Fondazione Poliambulanza Brescia telefono

Area Oncologica

Tumore al seno – Le fasi del percorso di cura in Poliambulanza 

Il tumore della mammella è la forma neoplastica più comune nella donna. In Italia colpisce 1 donna su 8 entro i 70 anni e, ogni anno, vengono diagnosticati circa 50.000 nuovi casi. Il tumore alla mammella può colpire, sebbene più raramente, anche soggetti di sesso maschile. Fortunatamente, la diagnosi precoce e i percorsi di cura recentemente messi a punto consentono la guarigione ad oltre il 90% della pazienti in cui la malattia viene individuata in fase iniziale. 

Il trattamento di un problema oncologico richiede, infatti, il contributo organizzato di tutti i professionisti coinvolti. 
Dal momento della diagnosi alla conclusione della terapia, attraverso le fasi dell’assistenza, si snoda un vero e proprio percorso (Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale, PDTA ), all’interno del quale la centralità del paziente è assoluta e garantita da un’organizzazione specifica finalizzata a massimizzare l’appropriatezza, l’efficienza, la qualità e l’equità delle cure.
L’ attuale Breast Unit, unità multi-specialistica dedicata alla patologia, attiva dal 2012, raccoglie tutte le competenze specialistiche coinvolte nel PDTA di questa patologia (Radiologia ad indirizzo Senologico, Anatomia Patologica, Chirurgia Oncologica e Ricostruttiva, Oncologia, Radioterapia, Medicina Nucleare, Genetica Medica, Psiconcologia, Medicina Riabilitativa, Tecnici di Radiologia dedicati ed Infermieri di Senologia), al fine di definire e gestire la migliore strategia diagnostica e terapeutica di ogni singola paziente. 
Durante l’intero percorso la paziente è accompagnata dell’Infermiere in Senologia (o Case-Manager), che garantisce la fluidità del percorso, le informazioni ed il supporto necessari al corretto svolgimento delle fasi operative.
I professionisti coinvolti nel PDTA si riuniscono con regolarità (frequenza settimanale) per discutere i casi clinici e definire la migliore strategia diagnostico-terapeutica.

 

Il percorso offerto dalla nostra Breast Unit alle pazienti è il seguente:
 

Diagnosi e Stadiazione
La maggior parte delle pazienti accede alla Breast Unit nella fase della diagnosi, che può avvenire tramite Screening o per la presenza di sintomi; una percentuale inferiore vi accede con diagnosi già effettuata altrove.
In caso di diagnosi cito-istologica effettuata nella nostra Istituzione, lo Specialista Anatomo-Patologo, alla consegna dell’esito dell’esame, provvede ad accompagnare la paziente al colloquio con il Chirurgo Senologo. Anche in caso di diagnosi effettuate altrove, la paziente sarà indirizzata al Chirurgo Senologo.
In entrambi i casi, dopo valutazione della documentazione e discussione multidisciplinare, il Chirurgo Senologo presenterà alla paziente le opzioni terapeutiche concordate con gli altri Specialisti e gli eventuali ulteriori approfondimenti diagnostici necessari. 
 

Trattamento
Per i tumori che coinvolgono la mammella (ed eventualmente i linfonodi regionali, il trattamento prevede un intervento chirurgico (con caratteristiche specifiche secondo la presentazione della malattia), seguito e/o preceduto da una o più delle seguenti terapia:

  • chemioterapia
  • ormonoterapia
  • terapia biologica
  • radioterapia

Quando una delle terapie elencate viene eseguita prima dell’intervento chirurgico, viene definita “neoadiuvante”.
Nel caso in cui, a momento della diagnosi, altre parti del corpo fossero interessate dalla malattia, l’intervento chirurgico può non essere effettuato e può essere sostituito dalle terapie sopra elencate.

 

Valutazione genetica
In una percentuale dell’8-10% il tumore della mammella è presente in forma ereditaria. Sulla base della storia personale e familiare della singola paziente, vi può essere indicazione ad una valutazione genetica, per quantificare il rischio di malattia correlabile a specifici geni ed, eventualmente, proporre l’esecuzione di  test genetici atti ad indagarla. Tali approfondimenti posso essere utili per la definizione del miglior approccio terapeutico della singola paziente, ma anche per la valutazione del rischio neoplastico dei familiari. Nella nostra Breast Unit opera, a tal proposito, uno Specialista dedicato
 

Supporto Psicologico
In ogni momento del percorso nella Breast Unit, la paziente può richiedere specifico supporto psicologico, ad opera dello Specialista Psiconcologo presente nella nostra Istituzione.
 

Dopo le cure 
Terminato il processo di cura, inizia per le pazienti la fase dei controlli clinici, spesso chiamata follow-up.  Questa fase può essere gestita dal Chirurgo Senologo, dall’Oncologo Medico o dal Radioterapista Oncologo; essa presenta modalità omogenee nelle tre figure coinvolte, sulla base dei dati scientifici disponibili.
Solitamente, durante i 5 anni successivi all’intervento vengono prescritti esami e visite mediche, con caratteristiche e frequenza che variano a seconda dei casi.  Tra gli accertamenti richiesti c’è sempre la mammografia e, molto spesso, l’ecografia mammaria; altri accertamenti possono variare a seconda delle situazioni cliniche e delle terapie effettuate.
Dopo i primi 5 anni, la paziente operata di tumore al seno può essere seguita dal proprio medico di base secondo protocolli di sorveglianza concordati o, nei casi a maggior rischio di ricaduta, proseguire i controlli clinici presso la nostra Istituzione per ulteriori 5 anni.
 

Partecipazione a studi clinici
Alle pazienti che affrontano il percorso di cura nella Breast Unit di Fondazione Poliambulanza può essere chiesto di partecipare ad uno studio clinico per valutare se una nuova terapia può essere più efficace di quelle disponibili. In casi come questo è il medico specialista a valutare l’idoneità della paziente ed eventualmente a fornirle tutte le informazioni necessarie per poter prendere una decisione.
 

 

CONTATTI
Breast Unit Fondazione Poliambulanza
Scala E Piano 4
Infermere Case Manager
Chiara Pedrali:  030 3518711

 

  • Per “prime visite” e “ecografie/mammografie” urgenti:

 

  • Per altre “ecografie/mammografie” di routine e per lo screening su invito dell’ASL:

 

 


Composizione della BREAST UNIT

  • Coordinatore: Dr. Alessandra Huscher
  • Case Manager I. in Senologia: Chiara Pedrali
  • Radiologia: Dr. Alberto Soregaroli, Dr. Dina Santus, Dr. Gabriele Levrini, Dr. Giovanni Bordiga, Dr. Angela D’Ambrosio
  • Radiologia TSRM: Rosanna Bozzoni, Simona Casali, Simona Scalvini, Loredana Veneziani
  • Chirurgia: Dr. Stefano Mutti, Dr. Paolo Cascioli, Dr. Francesca Guerini 
  • Chirurgia Plastica: Dr. Paolo Stringhini
  • Anatomia Patologia: Dr. Elena Padolecchia, Dr. Cinzia Agazzi
  • Oncologia Medica:Dr. Tiziana Prochilo, Dr. Fausto Meriggi, Dr. Francesca Aroldi (in formazione)
  • Radioterapia: Dr. Alessandra Huscher, Dr. Laura Donadoni
  • Genetica Medica: Dr. Eleonora Marchina
  • Psiconcologia: Dr. Federica Andreis
  • Medicina Riabilitativa: Dr. Gianna Santus    
  • Fisioterapista: Nadia De Simone

 

Allegati:

Dr.ssa Huscher Alessandra

Medico

Huscher Alessandra

Unità operativa:

U.O. Radioterapia

Dipartimento:

Dipartimento Oncologico

Email:

alessandra.huscher@poliambulanza.it

Contatti unità operativa di appartenenza:

rt.segreteria@poliambulanza.it

Tel.: 030/3518100

Disponibilità prima visita con: Dr.ssa Huscher Alessandra

Prenota online la prima disponibilità per questi esami / visite mediche

Loading