Menu
Fondazione Poliambulanza Brescia telefono

U.O. Medicina Nucleare

medicina nucleare

La Medicina Nucleare è la branca specialistica della medicina che si avvale dell'uso di radionuclidi artificiali impiegandoli in forma non sigillata (ossia non racchiusi in involucri a tenuta né fisicamente adesi a supporti) a scopo diagnostico, terapeutico e di ricerca biomedica.

L’unità operativa di Medicina Nucleare della Fondazione Poliambulanza si pone come obiettivo quello di fornire adeguate risposte per un migliore approccio clinico-diagnostico ai bisogni di salute dei pazienti (sia in regime di ricovero che ambulatoriali) attraverso un uso efficiente delle risorse umane, tecnico-scientifiche, economiche ed una gestione orientata al miglioramento continuo della qualità migliorando i propri livelli di efficienza ed efficacia,  per rispondere esaurientemente, in base alle proprie caratteristiche e potenzialità, alle domande dei pazienti interni ed esterni, analizzandone correttamente i bisogni ed ottimizzando l’attività svolta.

Particolare attenzione viene rivolta alla diagnostica oncologica, alla diagnostica cardiologica, e cerebrale sia vascolare che degenerativa ( in particolare demenze e disturbi del movimento).

Svolge inoltre attività terapeutica rivolta verso la patologia tiroidea  funzionale (ipertiroidismo) e verso patologie oncologiche (terapia palliativa del dolore da metastasi ossee).

Le varie metodiche medico nucleari prevedono la somministrazione ai pazienti di un radiofarmaco (un radionuclide o una molecola che incorpori o che sia legata ad esso), scelto opportunamente in modo che si concentri nell'organo oggetto di studio o che si comporti come tracciante di una particolare funzione biologica.

Le immagini medico-nucleari vengono ottenute per mezzo della rilevazione di radiazioni emesse da radiofarmaci distribuiti nell'organismo. È quindi il paziente che emette le radiazioni che vengono registrate da apposite apparecchiature in grado di ricreare l'immagine corrispondente.

Le immagini da esse fornite vengono dette SCINTIGRAFIE, SPECT o PET a seconda del radio farmaco e della strumentazione impiegate.

La dotazione di apparecchiature è stata scelta con particolare attenzione alla riduzione di dose al paziente e riduzione del tempo di indagine; è costituita da:

  • Tomografo PET/CT a 4 anelli ad alta risoluzione
  • Tomografo SPECT/CT
  • Tomografo SPECT a due teste
  • Captatore

 

Approfondimenti sono disponibili nella sezione "Tecnologie per la Cura"

Allegati:

Patologia Cardiologica

Patologia Nefrourologica

Patologia Oncologica

Patologia Tiroidea

Patologie Neurodegenerative del Sistema Nervoso Centrale

Medico responsabile U.O.

Savelli Giordano

Dr. Savelli Giordano

Dipartimento di Radiologia e Diagnostica per Immagini

Direttore U.O./Servizio:
U.O. Medicina Nucleare

Dettaglio Unità Operativa

Ubicazione: Area D Piano -1

Telefono: 030/3518104 (Fax 030/3518303)

E-mail: mn.segreteria@poliambulanza.it

Coordinatore: Ivan Villa

Ambulatori:

Area Oncologica

Maggiori informazioni