Menu
Fondazione Poliambulanza Brescia telefono

Esami e visite

Ernia del disco

L'ernia del disco può essere:

  • cervicale
  • lombare

Ernia del disco cervicale

Il disco intervertebrale è composto da due parti : il nucleo polposo all'interno (costituito da una matrice piu o meno fibrosa e ricca di acqua) e l'annulus (costituito da fibre ad orientamento obliquo)

L'ernia del disco è la fuoriuscita di materiale del nucleo polposo dall'annulus che lo contiene, è una patologia frequente e quasi sempre a decorso benigno.

La sintomatologia puo essere composta da lombalgia e sciatalgia associate o dalla mera sciatalgia.

Il Neurochirurgo interviene quando il dolore evocato dalla compressione degli elementi nervosi da parte dell'ernia persiste a dispetto di almeno sei settimane di terapia antidolorifica; l'intervento consiste in genere nell'asportazione del frammento erniato cosi da rimuovere la causa meccanica del dolore. Raramente la quantita di materiale erniata è tale da comprimere tutte o quasi le radici nervose presenti all'interno del canale vertebrale andando cosi a costituire la "sindrome della cauda aequina" che deve essere oggetto di attenzione chirurgica immediata.

 

Ernia del disco lombare

Come per l'ernia lombare anche qui il disco intervertebrale è degenerato e parte del materiale costituente il nucleo polposo è fuoriuscito; a differenza dell'ernia lombare pero , nell'omonima patologia cervicale le strutture nervose insultate sono non solo le radici (che generano se compresse dolore in una specifica regione dell'arto superiore) ma il midollo (i cui sintomi vanno dal semplice formicolio diffuso agli arti , all'incontinenza urinaria fino alla paralisi completa o parziale degli arti)

Il Neurochirurgo ha il ruolo essenziale di escludere la presenza di una compressione midollare in primis e , se ritenuto opportuno, di rimuovere la compressione dalle strutture nervose mediante l'asportazione del disco e la sua sostituzione con una protesi che potra avere due differenti scopi : la realizzazione di un ponte osseo fra le due vertebre o la costituzione di una vera e propria protesi di disco artificiale.