Menu
Fondazione Poliambulanza Brescia telefono

Esami e visite

Insufficienza valvolare aortica

insufficienza aorticaLa valvola aortica è posta all'origine dell'arteria più grande del nostro corpo, l'Aorta. La sua funzione è quella di impedire al sangue presente in Aorta di tornare indietro durante la fase di riempimento del cuore. La sua anatomia, apparentemente semplice, in realtà è molto complessa. E' formata normalmente da tre cuspidi a forma di semiluna che si aprono e si chiudono ritmicamente ad ogni battito. Se consideriamo che in media vi sono 60 battiti al minuto, il lavoro che questa valvola compie per una vita intera è davvero straordinario. La funzionalità della valvola dipende da vari elementi: l'anello valvolare, le cuspidi valvolari, le pareti della radice aortica (seni di valsalva) e la loro giunzione con il tratto ascendente dell'aorta toracica (giunzione sino-tubulare).

.

Si parla di insufficienza valvolare aortica quando la valvola perde la sua capacità di contenimento consentendo al sangue di tornare indietro all’interno del ventricolo.

L'insufficienza aortica può essere acuta se si manifesta improvvisamente, non permettendo l'instaurarsi di meccanismi di compenso da parte del cuore; cronica se si instaura lentamente dando al ventricolo sinistro il tempo di mettere in atto i meccanismi di compenso;

Le cause sono molteplici e possono essere legate ad una anomalia congenita della valvola, presente sin dalla nascita oppure ad alterazioni che avvengono nel corso della vita.

 

La sintomatologia può essere molto variabile e proporzionale alla gravità del vizio valvolare ed al tempo in cui insorge (acuta o cronica) .

E' comunque caratterizzata prevalentemente da una sensazione di facile faticabilità e difficoltà respiratoria   che compare inizialmente per sforzi intensi e successivamente anche a riposo.

La forma cronica la sintomatologia si presenta non appena i meccanismi di compenso vengono meno compare lentamente Per un corretto trattamento è necessaria una corretta diagnosi che preveda un inquadramento della malattia attraverso indagini ematochimiche e strumentali

Il trattamento chirurgico dell'insufficenza valvolare aortica varia molto in base alla fisiopatologia del vizio valvolare ed al tipo di struttura coinvolta.

 

Un'insufficienza valvolare aortica severa non trattata puo' compromettere, nel tempo, la funzionalità del ventricolo sinistro rendendo più rischioso o impossibile un futuro trattamento chirurgico.