Menu
Fondazione Poliambulanza Brescia telefono

Esami e visite

Emispasmo del facciale

L'emispasmo del facciale è un'algia cranio-facciale che porta alla contrazione involontaria della muscolatura mimica facciale. Lo spasmo ha origine da compressioni o lesioni del nervo facciale (VII nervo cranico), che controlla i muscoli dell'espressione facciale. La compressione del nervo facciale può essere causata da un vaso sanguigno (generalmente un’arteria) con decorso anomalo, andando così a configurare una compressione neuro-vascolare (emispasmo del facciale essenziale), oppure, anche se più raramente, da un tumore o da una paralisi periferica del nervo (emispasmo del facciale secondario).

Cause

La compressione del nervo facciale può essere causata da un vaso sanguigno (generalmente un’arteria) con decorso anomalo, andando così a configurare una compressione neuro-vascolare (emispasmo del facciale essenziale), oppure, anche se più raramente, da un tumore o da una paralisi periferica del nervo (emispasmo del facciale secondario).

Sintomi

I sintomi più comuni possono essere:

  •  spasmi muscolari involontari
  • piccole flessioni dei muscoli da un solo lato del viso
  • lieve contrazione a intervallo di una palpebra
  • spasmi continui e violenti sull'intero lato del viso

 

Questa nevralgia può verificarsi in entrambi i sessi, anche se è più frequente negli individui di sesso femminile di mezza età.

Trattamento

Per l'emispasmo del facciale possono essere suggeriti diversi tipi di cura:

  • farmacologica: trattamento iniziale per rilassare i muscoli (principalmente iniezione di tossina botulinica a livello dei muscoli coinvolti).
  • operazione chirurgica, nei casi più gravi e nel caso in cui i farmaci non siano riusciti a risolvere la nevralgia, che consiste in una decompressione microvascolare.

Cure che possono essere applicate a questa patologia