Menu
Fondazione Poliambulanza Brescia telefono

Esami e visite

Linfomi

I linfomi sono tumori primitivi del sistema nervoso centrale. Questo tipo di tumore è raro, comprende circa l'1% dei tumori cerebrali. I linfomi hanno origine da una proliferazione anomala dei linfociti prevalentemente di tipo B (una tipologia di globuli bianchi) nel SNC. Questa tipologia di tumore ha un picco di incidenza tra i 60 e i 70 anni, ma  può mostrarsi anche in altre età ed è diagnosticato maggiormente nei pazienti di sesso maschile. Negli ultimi anni si è osservato un crescente aumento della frequenza di questo tumore.

Cause

Le cause che portano alla comparsa del linfoma cerebrale sono ancora sconosciute, anche se si è constatato che l'immunodeficienza di origine virale (HIV) aumenta il rischio della formazione dei linfomi primitivi cerebrali.

Sintomi

I sintomi che possono sorgere sono legati alla zona specifica in cui risiede la massa tumorale:

  • mal di testa
  • nausea e vomito
  • crisi epilettiche
  • cambiamenti della personalità
  • afasia
  • disturbi legati alla vista
  • paralisi dei nervi cranici
  • atassia

In caso si manifestassero alcuni di questi sintomi è opportuno recarsi dal medico.

Diagnosi

Per la definizione della diagnosi si prevedono esami più specifici come la visita oculistica, la tomografia di torace e addome, l'ecografia testicolare (per i pazienti di sesso maschile) e una biopsia osteomidollare. Tali esami servono a studiare la presenza di un eventuale linfoma anche in altri organi rispetto al cervello. L’esame fondamentale per la diagnosi del linfoma cerebrale è la RM che consente di visualizzare il tumore e studiarne la posizione precisa. Per confermare la diagnosi di linfoma è necessario un esame del liquor e molto spesso l’esecuzione di un intervento chirurgico di biopsia stereotassica.

Trattamento

Accertata la diagnosi di questa patologia possono essere suggeriti i seguenti metodi di cura:

  • cicli di chemioterapia
  • radioterapia encefalica
  • trapianto di midollo osseo, svolta solo in casi particolari e dopo una serie di cicli di chemioterapia.

Cure che possono essere applicate a questa patologia