Menu
Fondazione Poliambulanza Brescia telefono

Esami e visite

Medulloblastomi

I medulloblastomi sono i tumori maligni cerebrali più comuni (30%) in età pediatrica, in particolare tra i 2 e 7 anni; sono molto più rari in età adulta. Questo tipo di tumore ha origine frequentemente a livello cerebellare (nel verme, la parte mediale del cervelletto e negli emisferi cerebellari), ma può svilupparsi anche nel rachide (per diffusione attraverso il liquor) e talvolta a livello extracerebrale. Sono tumori a crescita rapida e, poiché interessano una zona piccola che è la fossa cranica posteriore, danno rapidamente sintomi.

Sintomi

I sintomi che possono sorgere sono:

  • irritabilità
  • nausea e vomito
  • cefalea
  • debolezza
  • sonnolezza inspiegata
  • modifiche della personalità
  • perdita di coordinate
  • perdità di equilibrio
  • visione sdoppiata

In caso si manifestassero alcuni di questi sintomi è opportuno recarsi dal medico.

Diagnosi

Per la definizione della diagnosi si prevedono l'esame obiettivo e anamnesi. Successivamente, se il medico sospetta la presenza di un tumore cerebrale, si effettua la TC o la RM che consentono la visualizzazione della massa tumorale.

Trattamento

Accertata la diagnosi di Medullobastoma possono essere suggeriti i seguenti metodi di cura:

  • operazione chirurgica che è l’opzione di scelta e che mira a rimuovere completamente il tumore.
  • radioterapia per prevenire una recidiva o per trattare un eventuale residuo tumorale che non è stato possibile asportare chirurgicamente.
  • chemioterapia che è la più indicata per i pazienti tra i 2-3 anni.
  • impianto di derivazione ventricolo-peritoneale per risolvere l’idrocefalo (accumulo di liquor nei ventricoli) ma che non cura in alcun modo il tumore.

La scelta del trattamento dipende da molti fattori come: l'eta del paziente, la sede e la dimensione della massa tumorale, la diffusione della neoplasia in altri parti del corpo. La rimozione chirurgica risulta talvolta difficile perchè il medullobastoma  può infiltrare strutture nervose molto delicate (pavimento del IV ventricolo). La radioterapia non è consigliata ai pazienti molto giovani.  

 

Cure che possono essere applicate a questa patologia