Menu
Fondazione Poliambulanza Brescia telefono

Onde d‘urto radiali in Poliambulanza

Onde d‘urto radiali in Poliambulanza

martedì 03 marzo 2015

Fondazione Poliambulanza ha tra le prestazioni egorate agli utenti le ONDE D’URTO RADIALI una metodica non invasiva, ben tollerata e di grande efficacia clinica.

Le onde d‘urto radiali (Radial Shock Waves) sono impulsi sonori che trasportano energia, vengono trasmessi attraverso la superficie della pelle e diffusi radialmente nel corpo nella zona del dolore. Sono definite “balistiche” in quanto l'onda viene generata mediante uno speciale manipolo a forma di pistola, la cui canna è chiusa all'estremità da un tappo metallico contro il quale viene lanciato, mediante aria compressa un proiettile d'acciaio. Dalla collisione si genera così, un'onda d'urto che si diffonde espandendosi radialmente nella cute e nel primo strato sottostante di tessuto.

Le onde d'urto sono una valida opzione terapeutica per la cura di molte patologie grazie alle sue proprietà benefiche di tipo antinfiammatorio, antidolorifico, anti-edemigeno . A livello microscopico, la stimolazione con le onde d'urto è paragonabile ad una sorta di "micro-idromassaggio" profondo sui tessuti e sulle cellule, con produzione di sostanze ad azione antinfiammatoria e di fattori di crescita che stimolano la rigenerazione dei tessuti stessi. Le onde d’urto, inoltre, provocano  un aumento della vascolarizzazione nella zona colpita. Tutto ciò porta ad una rimozione dei fattori infiammatori con il rilascio di sostanze che stimolano la formazione di nuovi vasi .

Le principali patologie su cui sono applicate le onde d'urto:

  • Spalla: tendinopatie inserzionali, sindromi dolorose da  impigement
  • Gomito: epicondilite, epitrocleite
  • Anca: trocanterite, coxite
  • Ginocchio: tendinopatie del rotuleo e della zampa d'oca
  • Caviglia e Piede: tendinopatie dell'Achilleo, apofisiti calcaneari, fascite plantare

 Le onde d’urto radiali sono trattamenti non invasivi praticabili in regime ambulatoriale.

1 ciclo di onde d’urto prevede: 3  sedute a cadenza settimanale eventualmente ripetibile secondo i casi.