Menu
Fondazione Poliambulanza Brescia telefono

Tecnologie per la cura

Gestione elettronica del dato clinico

Grazie all'utilizzo di innovative tecnologie, le informazioni cliniche dei pazienti sono raccolte, trattate e consultate in formato completamente elettronico. Questo permette:

  • maggiore rapidità, disponibilità e sicurezza nell'accesso ai dati che, grazie all'utilizzo di dispositivi mobili, sono fruibili direttamente presso il letto del paziente;
  • la memorizzazione nel PACS aziendale delle immagini diagnostiche che risultano così disponibili nel reparto che ha in cura il paziente;
  • la consultazione diretta da parte dei pazienti dei propri referti del Laboratorio Analisi e della Radiologia, scaricabili via internet.

 

Sicurezza. L'obiettivo più importante

All'atto del ricovero al paziente viene posizionato un braccialetto che riporta un codice di identificazione univoco che può essere letto in modo automatico da specifici lettori.

Grazie a questo il paziente è sempre identificabile in modo certo eliminando quindi il rischio di possibili errori come nel caso del prelievo o nella somministrazione della terapia.

 

Prelievo

La lettura automatica del codice di identificazione presente sul braccialetto del paziente e di quello presente sulle provette, eseguito dal personale infermieristico anche in mobilità grazie all’utilizzo di tablet collegati alla rete wireless aziendale, permette di verificare immediatamente la corrispondenza tra esami prescritti e paziente eliminando possibili errori e assicurando la corretta raccolta del campione biologico.

 

Somministrazione della Terapia

Dopo l’inquadramento clinico il personale medico prescrive all'interno della cartella clinica elettronica la terapia da somministrare ad ogni paziente. Tale terapia viene verificata automaticamente segnalando allergie o altre informazioni importanti, in modo da impedire l’utilizzo di farmaci non idonei. I lettori del braccialetto permettono poi:

  • di valutare la corrispondenza tra il codice presente sul braccialetto e il codice della provetta utilizzata per il prelievo;
  • di avvisare l'infermiere nel caso in cui i tra farmaci prescritti ad un determinato paziente (precedentemente identificato attraverso la lettura del codice sul braccialetto) e  i farmaci prelevati per la somministrazione non siano gli stessi.