VIDEO FONDAZIONE POLIAMBULANZA 2019

 

Con Poliambulanza, non siamo mai soli. 
 
Un luogo comune attribuisce al pensiero e alla prassi scientifica la qualità emotiva della freddezza. Di contro, la tonalità del ‘calore’ parrebbe esclusivo appannaggio delle dimensioni più affettive: le emozioni, i sentimenti, che avrebbero poco a che vedere con la logica raziocinante e calcolante che governa la tecnica.
 
Naturalmente, sappiamo bene che non è così. Non solo la storia ma l’esperienza di ognuno ci dimostrano che non è data conquista scientifica senza un coinvolgimento emotivo spesso totalizzante da parte di chi quell’innovazione, quella tecnologia ha studiato e infine realizzato.
 
Nel chiederci come raccontare Poliambulanza, abbiamo voluto comunicare queste due componenti, senza scinderle, perché nella realtà di Poliambulanza sono fortemente legate le une alle altre.
 
Il nostro Ospedale è una bellissima dimostrazione di come non solo possano stare insieme tecnologia e accoglienza, altissime prestazioni e propensione all’ascolto, performance e qualità personali, logiche organizzative, rigore scientifico e calore umano, ma di come la loro intima integrazione diventi motivo di efficacia, di crescita, di successo.
 
Il video dura poco più di un minuto e racconta Poliambulanza mettendo in scena una galleria di donne e uomini di età e provenienza sociale differenti, alle prese con patologie diverse. Una decina di individui, in simbolica rappresentanza dell’intero universo dei nostri pazienti.
 
In Poliambulanza chiunque, senza distinzione, trova precise risposte ai propri bisogni di cura e presa in carico, in un bilanciamento sempre perseguito e mai dato per scontato tra efficienza terapeutica e sensibilità umana. L’una si nutre dell’altra, in un reciproco circolo davvero virtuoso, e mai potrebbe essere altrettanto efficace da sola.
E’ questo il senso e il valore più intimo che abbiamo voluto comunicare. Un valore che viene dalle nostre radici, dalla nostra storia, ed è tutt’uno con la nostra identità.

 

Nessuno di noi è un organo, non siamo patologie. Se ci succede di ammalarci, è bello poter contare su un ospedale tra i più avanzati, che - da cent’anni - si prende cura di tutti. Un ospedale non profit che reinveste ciò che ricava in tecnologie d’avanguardia, servizi evoluti, ottimi medici. Un ospedale dove tutto il personale collabora per curarci, e prima ancora si prende cura di noi, come persone. Con Poliambulanza, non siamo mai soli.