Menu
Fondazione Poliambulanza Brescia telefono

Tecnologie per la cura

Tecnologia 4K Ultra HD

2

 

Tecnologia 4K Ultra HD
Fondazione Poliambulanza è il primo ospedale in Italia con un Blocco Operatorio dotato di Tecnologia 4K ultra HD. Questa tecnologia permette di avere una visibilità eccezionale durante gli interventi di chirurgia mini-invasiva: la risoluzione spaziale è infatti 4 volte superiore rispetto agli attuali strumenti Full HD e il livello di contrasto e profondità di colore sono notevolmente più ampi rispetto a qualsiasi tecnologia oggi in uso.
In termini di benefici questa tecnologia permette ai medici di visualizzare dettagli che sarebbe impossibile notare con strumenti di livello tecnologicamente inferiore; dal punto di vista dei pazienti, invece, aumenta notevolmente il livello di sicurezza.

 

Altre tecnologie
Le nuove sale operatorie sono totalmente integrate con un sistema di distribuzione video (videorouting) in fibra ottica che consente di visualizzare su tutti i 7 monitor ad alta risoluzione presenti in sala,di cui un large monitor da 65”, le immagini provenienti dalle colonne endoscopiche e laparoscopiche, le immagini radiologiche da PACS, i dati di cartella clinica, il monitor dei parametri vitali, le immagini dalle videocamere ambientali. In questo modo l’équipe chirurgica ha a disposizione, in qualunque punto della sala, la piena visione del campo operatorio e le informazioni cliniche e sanitarie del paziente. Tutte le sale sono dotate di un sistema di controllo integrato touch screen che permette all’équipe chirurgica di gestire, con la pressione di un solo tasto, l’impostazione ambientale desiderata (intensità e colorazione delle luci di sala e delle lampade scialitiche) e le apparecchiature elettromedicali (gli elettrobisturi, l’insufflatore, il tavolo operatorio e le apparecchiature di elettrochirurgia).
In ogni sala è possibile registrare audio e video provenienti da qualunque fonte (endoscopi, telecamera ambientale, telecamera WiFi in campo sterile) ed effettuare streaming audio e video verso le altre sale operatorie, gli studi medici o l’esterno dell’ospedale per consulti live a distanza. Le lampade scialitiche di ultima generazione sono dotate di un sistema avanzato di autofocus e compensazione automatica delle ombre che permette di liberare gli operatori dalla gestione manuale e avere la migliore visualizzazione e concentrazione del campo chirurgico durante gli interventi di chirurgia open. I tavoli operatori sono dotati di materassini in materiale viscoelastico per un maggior comfort confort del paziente. Gli operatori possono inoltre disporre di un sistema di diffusione sonora dedicato e diversificato per ogni sala operatoria.

 

Le sale del nuovo Blocco Operatorio
Il nuovo Blocco Operatorio di Fondazione Poliambulanza è formato da 10 sale operatorie; 8 misurano circa 50 mq, 2 arrivano invece ai 70 mq e sono predisposte per poter operare da sala ibrida, cioè per poter ospitare apparecchiature radiologiche e attività robotica.
Le pareti di ogni sala sono realizzate in Corian Dupont, un materiale di ultima generazione con proprietà antibatteriche superiori ad ogni altro materiale utilizzato nelle strutture ospedaliere e facilmente sanificabile.

Pensili e lampade scialitiche, entrambi a doppio braccio, sono stati posizionati in modo da soddisfare il più possibile l’ergonomia di sala in relazione a qualunque tipo di intervento chirurgico.
Le apparecchiature risultano nella posizione desiderata dal chirurgo e dall’anestesista qualsiasi sia il lato di approccio.

La sospensione pensile delle apparecchiature garantisce il massimo livello di sanificabilità, consentendo agli operatori di effettuare le operazioni di ripristino di sala senza dover rimuovere le apparecchiature dalla stessa con un sensibile risparmio di tempo.
Grazie ad un sistema di diffusione dell’aria (plenum) altamente performante tutte le sale hanno raggiunto la certificazione ISO 5 per il massimo contenimento della contaminazione particellare. Un sistema di controllo di building automation di ultimissima generazione consente un efficace controllo delle condizioni termo idrometriche e di comfort ambientale.

 

La nuova Terapia Intensiva

La nuova Terapia Intensiva dispone di 10 box, ognuno dei quali ospita un posto letto, e di altri 6 posti letto “open” dedicati prevalentemente all’attività Sub Intensiva.
I 10 box sono dotati di pensili a doppio braccio configurati in modo da garantire tutte le adduzioni elettriche, le prese dati e gas medicali così da limitare le escursioni dei cavi di collegamento e ottenendo la massima razionalizzazione degli spazi.
Il personale della nuova Terapia Intensiva è dotato di un rilevatore di presenza automatico che rende “intelligente” il sistema di chiamata infermiere. Un piccolo dispositivo agganciato alla divisa dell’operatore consente di stabilirne con precisione la posizione indirizzandogli eventuali chiamate di emergenza generate da un collega che necessiti di aiuto per il trattamento urgente del paziente. A sua volta, il dispositivo è dotato di un pulsante che consente all’operatore di generare una chiamata di emergenza senza la necessità di abbandonare il paziente per chiedere supporto.
 

Scarica allegato: