Cure Mediche

Maculopatia centro d'eccellenza

Con il termine maculopatia si fa riferimento a qualsiasi patologia che interessa la parte centrale della retina, detta macula. In condizioni normali, la macula consente una visione centrale nitida e dettagliata che, in presenza di degenerazioni maculari, diventa sfocata e distorta.

Maculopatia Poliambulanza

Gli individui affetti dalla patologia, infatti, riscontrano notevoli difficoltà in tutte quelle attività che implicano un certo grado di concentrazione, quali la lettura, il disegno o il cucito.

La forma più comune di maculopatia è sicuramente quella senile, legata all’invecchiamento, che si può presentare in forma secca o umida: nel primo caso si formano sulla retina degli accumuli di scorie cellulari che possono riassorbirsi o calcificare; nel secondo caso, invece, si formano (in maniera anomala) dei nuovi vasi sotto la retina che ne causano il danneggiamento.

Poliambulanza – Centro d’eccellenza per il trattamento della maculopatia

Presso il reparto oculistico dell’istituto ospedaliero Poliambulanza è possibile affidarsi a degli specialisti riconosciuti a livello internazionale per il trattamento della maculopatia. La nostra struttura ospedaliera, certificata all’eccellenza da parte della Joint Commission International, ha seguito negli anni innumerevoli pazienti che hanno affidato a noi la salute dei loro occhi. L’esecuzione delle terapie per il trattamento della maculopatia viene svolta in contesti di totale sicurezza e con le tecnologie più all’avanguardia, sotto la supervisione del responsabile dell’U.O. di oculistica Dr. Vincenzo Miglio.  La pluriennale esperienza del Dr. Miglio e la competenza della sua equipe medica dell’unità operativa di oculistica rappresentano un’assoluta garanzia per tutti coloro che vogliono curare la maculopatia senza preoccupazioni.

Trattamenti per la cura della maculopatia

Le terapie per il trattamento della maculopatia eseguibili presso il nostro centro sono:

Iniezione di farmaci anti-VEGF

I farmaci anti-VEGF sono farmaci che inibiscono il VEGF, una molecola prodotta dall’organismo che, nelle condizioni cliniche dettate dalla maculopatia, inizia a produrre in maniera del tutto anomala e incontrollata dei nuovi vasi sanguigni all’interno dell’occhio. I farmaci anti VEGF vengono instillati dentro l’occhio tramite iniezioni intravitreali, eseguite in regime ambulatoriale e (generalmente) sotto anestesia locale. L'intervento è effettuato in posizione supina, in un ambiente chirurgico sterile, tramite l'ausilio di un microscopio. L’operazione si articola in tre fasi:

  • disinfezione della cute perioculare e del sacco congiuntivale
  • iniezione intravitreale a 3.5/4.0 mm dal limbus per via transcongiuntivale
  • controllo intraoperatorio del tono oculare ed eventuale paracentesi evacuativa dalla camera anteriore

L'iniezione ha una durata molto breve (circa 1 minuto) e la sensazione avvertita dal paziente è minima. Dopo l’intervento, viene prescritta una cura a base di colliri e vengono fissati dei controlli regolari che permettono al medico di valutare le condizioni generali post-operatorie dell’occhio. 

 

Fotocoagulazione con Argon Laser

L’Argon Laser è un tipo di laser generato da un gas nobile (l’argon, appunto) che grazie alla sua azione termica crea delle cicatrici che rinforzano la retina nei punti più deboli, distruggendo  i vasi retinici anomali della retina.

L’intervento di fotocoagulazione con laser Argon viene eseguito in ambito ambulatoriale, sotto anestesia locale e, nella sua fase iniziale, prevede l’instillazione di un collirio atto a dilatare la pupilla. Successivamente, il medico applica sull’occhio una lente a contatto con filtri per poi mirare, tramite un puntatore, le zone della retina da trattare con il laser. Durante la procedura il paziente può avvertire un lieve dolore a seconda dell’energia impiegata col laser. Al termine della procedura, si procede alla rimozione della lente e all’instillazione di un collirio lubrificante e un antibiotico. Il paziente potrà quindi si tornare a casa.

Nel periodo post-operatorio possono insorgere lievi disturbi quali annebbiamento visivo, mal di testa e capogiri; problematiche dalla durata piuttosto breve. Nella maggior parte dei casi, inoltre, il paziente può riprendere le normali attività quotidiane sin dal giorno immediatamente successivo all’intervento, evitando però quelle più pesanti.

 

Terapia fotodinamica

La terapia Fotodinamica si svolge in due fasi: durante la prima fase, viene iniettata al paziente una particolare sostanza colorante che, una volta in circo, va a legarsi alle pareti dei capillari anomali presenti sulla macula. Successivamente, si illumina l’area di interesse della macula tramite un raggio laser che, con il calore prodotto, attiva la sostanza precedentemente iniettata. Si innescano così una serie di reazioni chimiche capaci di determinare la chiusura dei capillari anomali. Dopo il trattamento, la sostanza iniettata rimane in circolo per circa 24 ore: il paziente, pertanto, deve evitare l’esposizione alla luce solare fino a che il farmaco non è stato eliminato del tutto. Dopo pochi mesi dal trattamento, i capillari trattati tramite terapia fotodinamica possono riaprirsi: per questo il trattamento viene ripetuto ad intervalli di tre mesi. I risultati ottenuti dalla terapia fotodinamica sono, nella maggior parte dei casi, soddisfacenti.

Medico responsabile U.O.

Dr. Vincenzo Miglio, Responsabile Centro Oculistico Poliambulanza Brescia

Dr. Miglio Vincenzo

Dipartimento Testa Collo

Direttore U.O./Servizio:
U.O. Oculistica

Dettaglio Unità Operativa

Ubicazione: Area A Piano 3

Telefono: 030/3518741

E-mail: ocu.segreteria@poliambulanza.it

Coordinatore: Simonetta Predolini

Ambulatori:

Ambulatorio Oculistica, Ortottica, Oftalmologia pediatrica, Strabismo, Mobilità Oculare, Ambulatorio Glaucoma, Ambulatorio Vizi Refrazione, Ambulatorio Patologie Retiniche, Servizio Perimetria, Servizio di Analisi Corneal (topografia, pachimetria, studio dell’endotelio corneale), Ambulatorio malattie della cornea e Chirurgia Refrattiva.

Fondazione Poliambulanza Regione Lombardia Ministero della salute

Poliambulanza, centro d’ eccellenza per la cura della Maculopatia


Fondazione Poliambulanza Istituto Ospedaliero | Brescia, via Bissolati, 57- Tel. +39 030-35151 P.iva 02663120984, N.REA BS468431

Tutte le informazioni contenute nel sito sono da ritenersi esclusivamente informative.

La Fondazione Poliambulanza - Istituto Ospedaliero non si assume la responsabilità per danni a terzi derivanti dall'uso improprio o illegale delle informazioni riportate o da errori relativi al loro contenuto.


Privacy | Cookie policy | Credits