Menu
Fondazione Poliambulanza Brescia telefono
Patologie

Vaginite

La vaginite è un’infezione a carico dell’organo genitale femminile che si verifica in conseguenza a un’alterazione del pH vaginale; provoca prurito e bruciore nell’area infiammata della paziente. Questa alterazione, nello specifico, va a modificare il fisiologico equilibrio dei batteri normalmente presenti nella vagina, permettendo ai germi patogeni di insidiarsi.
Il disturbo può essere causato da batteri, funghi, protozoi e importanti cambiamenti ormonali come la menopausa.

Cause

Le cause della vaginite variano a seconda della paziente, possono essere di natura infettiva, ormonale o provenire da irritazioni.
Quando si parla di:

  • infezioni, le principali cause sono da attribuire alla presenza di funghi come la Candida, batteri come la Gardnerella vaginalis o protozoi come il Trichomonas vaginalis
  • ormoni, le cause vengono attribuite a cambiamenti ormonali come la menopausa (calo di estrogeni), il parto oppure l’allattamento
  • irritazioni, si fa riferimento a conseguenze derivanti dal consumo di detergenti molto aggressivi, profumi e profilattici non compatibili con la propria pelle, oppure l’utilizzo di indumenti non traspiranti e la presenza di un corpo estraneo

Sintomi

La vaginite è una patologia che si manifesta attraverso:

  • Prurito
  • Bruciore
  • Irritazione 
  • Dolore durante i rapporti
  • Secrezioni vaginali biancastre o leggere perdite di sangue
  • Dolore alla minzione
  • Secchezza vaginale

Diagnosi

La diagnosi avviene mediante visita ginecologica attraverso l’analisi dei sintomi accusati dalla paziente. È importante recarsi dal medico il prima possibile dalla manifestazione di segni anomali, in modo da intervenire tempestivamente e curare l’infiammazione prima che peggiori o che venga trasmessa al partner.

Trattamento

Il trattamento varia a seconda della causa dalla quale è insorta l’infiammazione. 
In caso di vaginite batterica, il medico ginecologo prescriverà antibiotici come il metronidazolo e il tinidazolo da applicare direttamente sulla vagina.
Per quanto riguarda la vaginite provocata da alterazioni ormonali, invece, esistono terapie ormonali sostitutive, che intervengono ripristinando i normali livelli di ormoni nella donna che ha subito il cambiamento.
Infine, per curare l’infiammazione provocata da agenti irritanti, basterà interrompere l’utilizzo di questi e scegliere detergenti intimi delicati che non alterino il pH vaginale.