Menu
Fondazione Poliambulanza Brescia telefono

Giovedì 23 maggio: Terzo Lean Day di Fondazione Poliambulanza.

Giovedì 23 maggio: Terzo Lean Day di Fondazione Poliambulanza.

venerdì 24 maggio 2019

Si è svolto ieri pomeriggio, giovedì 23 maggio, il terzo Lean Day di Fondazione Poliambulanza.

 

La giuria composta da esperti della Metodologia Lean ha assegnato il Premio Qualità al progetto "STERI-MOVIE" per i risultati ottenuti applicando la metodologia Lean all’operatività della centrale di sterilizzazione, presentato dalla sua referente infermieristica S. Mancini.
Ringraziamo il team che ha lavorato al progetto: S. Mancini, C. Guazzaloca, M. Provenzano, M. Cavazzoni, G. Corbellini, G. Bonometti, P. Busi, G. Arrigoni, M. Marri, C. Baresi, L. Bazoli, L. Bazzani.

 

Al progetto “Sa(F/V)e BLOOD in a bLEANk” sui metodi e strumenti per garantire la sicurezza del processo trasfusionale e il "buon uso" del sangue, presentato dalla dr.ssa M. Dalla Tomba, è stato assegnato il Premio Innovazione a riconoscimento del maggior impatto innovativo sui processi aziendali.
Ringraziamo il team che ha lavorato al progetto: M. Dalla Tomba, A. Bartoli, R. Martinez Escobar, A. Torri, R. Ghidelli, E. Martinelli, A. Provezza, V. Martini, C. Arrigoni, M. Bettonagli, L. Rossetti, A. Premoli, C. Boselli, T. Padovani, C. Baresi, L. Bazzani.

 

I nostri complimenti anche a tutti i partecipanti che hanno realizzato gli altri progetti presentati: 

  • Che TIpo sei?” – L’approccio Lean alla programmazione del ricovero in Terapia Intensiva per la chirurgia di elezione;
  • Quanta fretta, ma dove corri?” - La metodologia Lean applicata alla gestione del paziente

ambulatoriale ortopedico;

  • Road to Hybrid” – Definizione di un percorso organizzativo standardizzato per il paziente cardiovascolare in ottica multidisciplinare.

 

Il nostro ringraziamento per la partecipazione all’evento va infine ai relatori che hanno condiviso le esperienze Lean realizzate presso altre realtà in ambito sanitario:

  • Lambert Montevecchi, Founder, Boost Consulting
  • Giacomo Centini, Direttore Generale, AO SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo di Alessandria
  • Marco Boninu, Responsabile Relazioni Istituzionali con le Regioni e i Territori, Assobiomedica
  • Alessandro Bacci, Docente di Lean Management, Università di Siena, CEO Telos Management Consulting

e alla Giuria di esperti esterni all’Ospedale che ha valutato i progetti.
 

L’applicazione del “Lean thinking” in Fondazione Poliambulanza è da ricondurre alla progressiva espansione delle attività registrata dall’ospedale negli ultimi anni, espansione che ha richiesto l’identificazione di un nuovo approccio alla gestione e al miglioramento dei percorsi clinici, assistenziali ed organizzativi della struttura, divenuti sempre più complessi e multidisciplinari.
L’approccio Lean pone al centro di tutto il paziente e la sua soddisfazione. Si concentra sull’eliminazione degli sprechi - intesi come tutto ciò da cui non trae beneficio il paziente - per garantire un migliore processo di cura. L’obiettivo viene raggiunto attraverso una metodologia organizzativa che analizza il flusso dei processi interni, individua gli eventuali sprechi e implementa di conseguenza soluzioni di miglioramento che vengono consolidate attraverso un costante monitoraggio.
 “Per migliorare un processo bisogna innanzitutto analizzarlo in modo trasversale e multidisciplinare - spiegano gli organizzatori dell’evento - superando le barriere imposte da un approccio funzionale che impedisce inevitabilmente di avere una visione complessiva di tutte le attività rilevanti sul processo che si vuole migliorare. Uno dei punti di forza della metodologia Lean, infatti, risiede nell’ampio coinvolgimento di tutte le figure professionali che operano direttamente sul campo.”