Menu
Fondazione Poliambulanza Brescia telefono

Tumore alla prostata. Al via la campagna di prevenzione "FIFTY – FIFTY"

Tumore alla prostata. Al via la campagna di prevenzione

giovedì 18 aprile 2019

“Tu tuteli la tua salute. Noi ti offriamo un controllo gratuito". Così recita la nuova campagna di prevenzione del tumore alla prostata promossa da Rotary Club Brescia Sud Ovest Maclodio e Fondazione Bieler Stefanini, in collaborazione con la Fondazione Poliambulanza Istituto Ospedaliero di Brescia.

 

 

Il tumore della prostata
Il tumore della prostata è uno dei tumori più diffusi nella popolazione maschile e rappresenta circa il 20 per cento di tutti i tumori diagnosticati nell'uomo: le stime, relative al 2017, parlano di 34.800 nuovi casi l'anno in Italia, ma grazie alla prevenzione si può intervenire in tempo e le possibilità di guarigione aumentano. Infatti, la sopravvivenza dei pazienti con carcinoma alla prostata, che colpisce soprattutto gli uomini over 50, è attualmente dell’88% a 5 anni dalla diagnosi, in costante e sensibile crescita.

 

“Il tumore della prostata è una neoplasia che colpisce le persone di sesso maschile, soprattutto al di sopra dei 50 anni - chiarisce Michelangelo Tosana, Direttore dell’Unità Operativa di Urologia di Fondazione Poliambulanza. Uno dei principali fattori di rischio, infatti, è costituito proprio dall’età, accanto alla familiarità e alla presenza di mutazioni nella linea germinale (geni BRCA1, BRCA2, HPC1). Inoltre anche l’adozione di uno stile di vita scorretto può favorire lo sviluppo e la crescita del tumore della prostata. La prevenzione primaria (corretti stili di vita) e secondaria (diagnosi precoce), quindi, giocano un ruolo fondamentale sulla riduzione dell’incidenza di una neoplasia, che in fase iniziale si presenta in modo asintomatico. La sintomatologia si presenta solo in caso di malattia metastatica o localmente avanzata e alcuni dei disturbi che si possono riscontrare sono: indebolimento del getto delle urine, frequente e incontenibile necessità di urinare, possibile dolore alla minzione e presenza di sangue nelle urine. È per questo importante sottoporsi a visite di controllo, che consentano di monitorare il proprio stato di salute, anche se non si avvertono sintomi preoccupanti”.

 

 

Il progetto Fifty-Fifty
In questa direzione nasce il progetto "Fifty - Fifty": Rotary Club Brescia Sud Ovest Maclodio e Fondazione Bieler Stefanini hanno messo in campo energie e fondi per offrire, dal mese di aprile, una visita gratuita di controllo in Fondazione Poliambulanza a tutti gli uomini over 50 che decidono di aderire alla campagna.

 

"Questo progetto nasce dall'iniziativa di alcuni nostri soci che, sulla scia del movimento Movember, fondazione mondiale che in 15 anni ha finanziato 1200 progetti di salute maschile, hanno sposato la causa e si sono mossi, in prima persona, allocando risorse economiche da dedicarci - spiega Luigi Cosciani, Presidente del Rotary Club Brescia Sud Ovest Maclodio. Quando hanno proposto l'iniziativa al Consiglio l'adesione è stata unanime e la capacità di fare rete e di coinvolgere anche la Fondazione Bieler Stafanini ha fatto in modo che riuscissimo a raccogliere un budget importante. Un grazie speciale va poi alla Fondazione Poliambulanza che renderà effettivo il progetto, rinunciando a qualsiasi utile".

 

L'iniziativa nasce infatti dalla volontà dei rotariani Edoardo Ferrari, scultore e artista che proprio per una diagnosi tardiva ha perso prematuramente i genitori, e Raoul Bontempi, imprenditore e titolare della Bontempi Vibo, che hanno poi coinvolto altri membri del Club a sostegno della campagna, la cui creatività, realizzazione e promozione sono state affidata all'agenzia Gruppo WISE. A dare il suo importante contributo la Fondazione Bieler Stefanini che, come commenta il suo Presidente Martino Venturelli, "con questo progetto continua nel suo percorso di sostegno e sviluppo nell'ambito della ricerca e prevenzione medico-scientifico nella provincia di Brescia come da desiderio della fondatrice Kristina Bieler Stefanini".

 

 

Il ruolo di Poliambulanza 
La Fondazione Poliambulanza metterà in campo le sue risorse, in termini di logistica, struttura e team medico per dare vita al progetto.

“Siamo felici di poter dare il nostro contributo a un’iniziativa sociale di così grande importanza – afferma Alessandro Triboldi, Direttore Generale di Fondazione Poliambulanza. La prevenzione è un’arma fondamentale, che riduce drasticamente l’incidenza di una neoplasia, purtroppo molto diffusa. Sottoporsi a una visita di controllo può fare la differenza. È su queste basi che Fondazione Poliambulanza ha aderito al progetto Fifty - Fifty, mettendo a disposizione gli spazi, gli strumenti e soprattutto professionisti qualificati per un’indagine mirata. L’obiettivo è offrire l’expertise dei nostri Specialisti a tutela della salute di tutti i cittadini bresciani, che auspichiamo aderiscano numerosi”.

 

"Questa campagna, finanziata privatamente, è il primo esempio a Brescia di iniziativa dedicata al pubblico maschile - conclude il Presidente del Rotary Club Brescia Sud Ovest Maclodio - ed è una conferma della capacità del nostro Club di fare rete e raccogliere fondi per progetti di così grande importanza che abbiano ricadute positive sul territorio. Si tratta di un progetto pluriennale che verrà portato avanti nei prossimi anni, grazie proprio all'impegno assunto da Edoardo Ferrari, anche in veste di prossimo Presidente del Rotary Club Brescia Sud Ovest Maclodio ".

Allegati: