Menu
Fondazione Poliambulanza Brescia telefono

Prof. Chiumello Giuseppe

Medico Pediatra Endocrinologo

Chiumello Giuseppe

Unità operativa:

U.O. Pediatria

Dipartimento:

Dipartimento Salute della Mamma e del Bambino

Email:

giuseppe.chiumello@poliambulanza.it

Contatti unità operativa di appartenenza:

ped.segreteria@poliambulanza.it

Tel.: 030/3515931

Scarica l'app dagli store:

Disponibilità prima visita con: Prof. Chiumello Giuseppe

Prenota online la prima disponibilità per questi esami / visite mediche

Loading

European Society for Pediatric Endocrinology (presidente)

Società Italiana di Endocrinologia e Diabetologia Pediatrica (presidente)

International Society for Pediatric  and Adolescent Diabetology (consiglio direttivo)

Società Italiana di Pediatria (consiglio direttivo)

Società Italiana Pediatria Preventiva e Sociale (presidente)

Società Italiana di Diabetologia (presidente Lombardia)

Socio fondatore di:

  • Sostegno 70 per l’aiuto ai giovani con diabete
  • Associazione genitori bambini con diabete
  • Associazione genitori bambini con ipotiroidismo
  • Associazione genitori bambini con sindrome di Prader-Willi
  • Associazione genitori bambini con sindrome di Beckwith- Wiedeman

“Outstanding Clinician Award”, European Soc. for Pediatric Endocrinolgy and L.Wilkins American Soc. for Pediatric Endocrinology

Membro editorial board: Hormone Research, Pediatric Diabetes, Hormones

Ambrogino d’oro, Comune di Milano.

 

Endocrinologia dell’infanzia e dell’adolescenza.

Diabete infantile e dell’adolescenza.
Tra i primi in Europa e nel mondo ad utilizzare le più moderne tecniche di controllo della malattia diabetica ( micropompe, sensori) ha partecipato a numerosi trial di studio riguardanti l’epidemiologia, la prevenzione,  la definizione genetica e il controllo ottimale del diabete dall’età neonatale all’età giovanile.
Ha organizzato, tra i primi, i campi per l’apprendimento e l’autogestione.

Malattie della tiroide.
Diagnosi, trattamento, follow up dell’ipotiroidismo congenito,  dell’ipotiroidismo secondario, tiroidite autoimmune e dell’ipertiroidismo.

Disturbi dell’accrescimento.
Deficit staturali secondari a diminuita increzione di ormone dell’accrescimento (GH), forme di ritardo costituzionale, basse stature famigliari, forme sindromiche (genetiche, ossee).
Nella sua attività ha una casistica tra le maggiori riguardanti il trattamento con GH e la gestione endocrinologica dei pazienti tumorali.
Membro della Commissione Regionale Lombarda per lo studio del GH.

Obesità e disturbi del comportamento alimentare.
Problema affrontato  in maniera globale con la collaborazione di dietologo, psicologo, dermatologo raggiungendo risultati soddisfacenti.
Ha partecipato a trial per l’ottimizzazione di possibili trattamenti farmacologici.

Patologia dell’apparato genitale.
Diagnosi e  trattamento della ritenzione testicolare, forme di anticipo e ritardo delle manifestazioni puberali, disgenesie gonadiche e cromosomiche, l’ipogonadismo maschile, amenorrea e disturbi mestruali dell’adolescenza.
E’ stato tra i primi a porre il problema delle malformazioni genitali e dell’ambiguità sessuale, risolvendo, con la collaborazione del Tribunale dei Minorenni e una equipe di psicologi qualificati, in modo soddisfacente, situazioni complesse dal punto di vista psicologico,endocrinologico, anagrafico e legale.

Ipoglicemie neonatali persistenti secondarie a iperinsulinismo.
Tra i primi a presentare una casistica di aumentata increzione di insulina definendola dal punto di vista clinico e diagnostico.
Ha una casistica tra le più numerose di follow up che data da molti anni.
In collaborazione con colleghi di medicina nucleare ha messo a punto una metodica basata sulla captazione di una sostanza ( fluoro-metil -dopa) che permette di definire l’esatta sede della lesione, permettendo un approccio chirurgico sicuro.

Malattie rare
Ha affrontato in modo globale la diagnosi e l’approccio terapeutico di malattie poco conosciute quali la sindrome di Prader –Willi che fino a pochi anni fa avevano una evoluzione spesso poco favorevole.
Un trattamento endocrino precoce, la collaborazione di uno staff in cui è presente lo psicologo, neurologo, dietista, educatore ha permesso  di raggiungere risultati estremamente favorevoli.
Con l’aiuto determinante di alcune famiglie e di molti volontari ha realizzato “ Casa Sora” ambiente unico nella realtà italiana (una antica cascina ristrutturata in collina, vicino al lago) in cui questi ragazzi vengono seguiti, con o senza le loro famiglie, per brevi soggiorni, a scopo di migliorare la loro gestione terapeutica.

Ha collaborazioni con colleghi italiani e europei e del Nord  America  con competenze in campo chirurgico specialistico, chirurgia estetica, psicologia e dietologia; in particolare per la fase di transizione della età giovanile all’età adulta con  colleghi endocrinologi dell’età adulta.

Specialista in pediatria, endocrinologia, diabetologia

Laureato con lode in Medicina e Chirurgia all'Università di Milano nel 1960, specializzato in pediatria, diabetologia, endocrinologia.


Nel 1967-68 Research Fellow in Endocrinologia Pediatrica e del Metabolismo, presso il Department of Pediatrics, Medical School, University of Pittsburgh, USA.

Nel 1972 professore aggregato di Endocrinologia infantile dell'Università degli Studi di Milano.

Dal 1975 professore di ruolo e Direttore della Clinica Pediatrica.

Nel 1979  visiting professor presso Endocrine Unit, Children Hospital, University of Pittsburgh.

Dal 1981 direttore della Scuola di Specializzazione in Pediatria dell’Università degli studi di Milano.

Dal 2002 Direttore della Clinica Pediatrica e della Scuola di Specializzazione in Pediatria all'Università Vita-Salute San Raffaele e Direttore del Centro di Endocrinologia dell'Infanzia e dell'adolescenza presso l'Istituto San Raffaele.

(le più recenti)

Prevenzione dell’obesità. Agrigento feb. 2012

Pubertà precoce e ritardata. Brescia feb. 2012

Le ipoglicemie neonatali. Legnano gen. 2012

La sindrome di Klinefelter in età evolutiva. Palermo dic. 2011

Le nuove frontiere del diabete mellito in età evolutiva. Marsala dic. 2011

Ipoglicemie neonatali: un urgenza diagnostica. Congr. Naz. Soc. Ital. Endocrinologia e Diabetologia Pediatrica. dic. 2011

Paraphisiolocal conditions or signs of disease in adolescence. Joint meeting on adolescence medicine. Catanzaro ott. 2011

Approccio diagnostico e terapeutico al bambino con bassa statura. Bergamo ott. 2011

Disturbi della differenziazione sessuale: dalla genetica alla clinica. Tortona ott. 2011

La terapia del bambino con deficit dell’asse GH-IGF 1. Milano ott. 2011

Diabete infantile: caratteristiche cliniche e approccio terapeutico. Bergamo ott. 2011

Ambiente e bambino: influenza sul sistema endocrino. Congr. Naz. Soc. Ital. di Pediatria. giu. 2011

A boy, a girl with Prader-Willi Syndrome. Fritz Kenny Memorial Lecture, University of Pittsburgh. mag. 2011

Sindrome di Prader Willi: esempio di approccio multidisciplinare. Asola mag. 2011

Disturbi della differenziazione sessuale: quesiti aperti. Milano mag. 2011

Prevenzione del diabete in età pediatrica. Agrigento feb. 2011