Menu
Fondazione Poliambulanza Brescia telefono

Esami e visite

Mielopatia spondilogena cervicale

La mielopatia spondilogena cervicale ha origine da una sofferenza a carico del midollo spinale modificando la normale trasmissione degli impulsi nervosi. Il midollo spinale porta impulsi neurali ai distretti corporei distali. La causa principale di questa patologia è data dal processo degenerativo chiamato spondilosi.

Sintomi

I sintomi che possono sorgere a causa della mielopatia spondilogena cervicale sono:

  • intorpidimento di mani, braccia e gambe
  • perdita di equilibrio
  • incontinenza
  • dolore al collo, anche se non sempre presente

Ognuno di questi sintomi può variare da un paziente ad un altro nel tempo e non c'è ancora alcun sistema attraverso il quale poter prevenire questo tipo di patologia.
In caso si manifestassero alcuni di questi sintomi è opportuno recarsi dal medico.

Diagnosi

La definizione della diagnosi può essere complessa perché varia in base alla storia del paziente. Se il medico sopsetta la presenza di mielopatia spondilogena cervicale si effettua la TAC o la RMN, attraverso le quali si arriva ad osservare in modo chiaro il canale spinale cervicale e il midollo spinale.

Trattamento

Accertata la diagnosi della patologia spinale possono essere suggeriti i seguenti metodi di cura:

  • rimozione dello schiacciamento del midollo spinale, anche se non è dato per certo un miglioramento clinico.
  • operazione chirurgica (discectomia, corpectomia, laminectomia, laminoplastica).

 Sono molti i fattori che determinano la scelta di una cura rispetto ad un'altra, sarà il neurochirurgo a decidere la migliore in base alla storia del paziente.

Cure che possono essere applicate a questa patologia